Le foto per e-commerce, come valorizzare il tuo prodotto

Ogni azienda che voglia vendere prodotti di qualsiasi genere è ormai quasi obbligata dal mercato a creare un buon sito che metta in risalto ciò che offre. Questo comporta la realizzazione di una landing page accattivante e ottimizzata, ma anche la pubblicazione di contenuti curati e di valore. Caricare online i propri prodotti cercando di venderli comporta numerosi impegni e compiti per far sì che il volume di acquisto aumenti.

Oltre alla corretta gestione di un sito in generale, bisogna studiare in particolare la presentazione di ogni oggetto, che deve risultare esteticamente bello per suscitare nel potenziale acquirente il desiderio di cliccare su “metti nel carrello”. Ecco dunque alcuni consigli per riuscire in questa impresa.

Bella foto=buon prodotto

Quando si costruisce un sito Ecommerce è importante che ogni brand si metta nei panni dei possibili clienti. Per chi visita per la prima volta una pagina in cui vengono presentati i prodotti e deve decidere se e quali comprare, diventa fondamentale il modo in cui essi vengono presentati. Oltre alla breve descrizione presentata in accompagnamento, gli utenti hanno un solo elemento su cui basarsi per capire se ciò che stanno per acquistare sia di qualità o meno: la sua fotografia.

Dunque il valore di un determinato prodotto può venir trasmesso solo dalle immagini, che devono di conseguenza essere sia il più fedeli possibili alla realtà, sia esteticamente accattivanti. Una bella fotografia, con la luce giusta e l’angolazione migliore, può veramente determinare la decisione di acquisto di un potenziale cliente.

Affidarsi a dei professionisti

Proprio per i motivi menzionati sopra, per ottenere delle immagini professionali e accattivanti non ci si può improvvisare fotografi. Servono infatti determinate conoscenze, precise competenze e specifici materiali, anche molto costosi, per realizzare lo scatto perfetto. Per questo, se si vuole creare un E-commerce di alta qualità bisogna investire una certa somma di denaro per pagare dei professionisti che si occupino di ogni dettaglio. Un fotografo esperto avrà a disposizione tutto ciò che serve per la miglior presentazione di un oggetto, compresa la creatività per dar vita al set giusto.

foto Ecommerce
Per creare foto di un certo livello, è necessario affidarsi a dei professionisti del mestiere.

<H3> Costo di un set fotografico </H3>

Quando si sceglie di affidarsi a un professionista, è necessario capire il budget che si ha a disposizione. Infatti ingaggiare un fotografo esperto può costare fino a centinaia o addirittura migliaia di euro, cifre che dipendono dai servizi richiesti. Solitamente questi professionisti sono pagati a giornata. Si parte da una base di 400€ circa per arrivare oltre ai 4000€. Se sembra un prezzo esagerato, pensiamo a tutto ciò che gli si chiede di fare: non bisogna solo coprire i costi di una strumentazione tutt’altro che economica, spesso è anche necessario affittare una location o ingaggiare dei modelli. Il prezzo è dunque ampiamente giustificato.

Foto Ecommerce: guide per il fai da te

Chiaramente non tutti coloro che aprono un Ecommerce hanno sin da subito la possibilità di spendere queste cifre per un fotografo professionista. Magari si tratta di una seconda attività, in cui si decide di investire man mano, con il tempo. La scelta è dunque quella di affidarsi al “fai da te”: i risultati non saranno gli stessi, ma seguendo le indicazioni giuste si potranno ottenere scatti adatti a una prima presentazione. Su Internet si trovano numerose guide, noi vogliamo citare quella presente sul blog di Shopify al link https://it.shopify.com/blog/come-fare-da-soli-le-foto-per-le-commerce-1. È un vademecum davvero completo da cui prendere spunto per ottenere un risultato più che dignitoso.

Materiale necessario

Una volta che si è deciso di procedere da soli, il primo passo è procurarsi il materiale giusto. Si tratta di un passaggio necessario ma non sufficiente, su cui si baserà tutto il lavoro successivo. Vediamo dunque insieme quale può essere considerata la strumentazione di base per creare foto Ecommerce accattivanti, anche facendo da soli. 

Dato che non tutti riescono sin da subito a sostenere la spesa di un professionista, è possibile affidarsi in un primo momento al “fai da te”.

Smartphone o macchina fotografica

Tutti noi abbiamo ormai a disposizione uno smartphone che può fare foto ad alta qualità. Al contrario, una macchina fotografica professionale, comprendente anche gli accessori come gli obiettivi, è alla portata solo di una piccola nicchia. È chiaro che l’utilizzo di un cellulare sia più comodo e meno dispendioso, ma con uno strumento professionale il risultato migliora di gran lunga. C’è da scegliere se prediligere risparmio o qualità, almeno in un primo momento.

Teli o Box fotografici

Tutti pensano che per creare uno scatto professionale serva solo una costosa macchina fotografica. In realtà gli strumenti da utilizzare sono molti di più. Per esempio teli o box fotografici sono fondamentali per creare lo sfondo adatto a valorizzare i prodotti. Con un po’ di occhio e un’abbondante dose di creatività si possono formare composizioni fantastiche. In fondo la product photography è un’arte!

Le luci

Abbiamo un prodotto, una macchina fotografica e il giusto sfondo, siamo pronti per scattare? Assolutamente no! Infatti per far risaltare al meglio l’oggetto in questione e creare effetti di luce, è necessaria la giusta illuminazione. E il sole non è considerata una fonte affidabile in questo caso. La luce naturale infatti può essere usata solo in certi momenti della giornata: per esempio per ottenere un effetto dorato si sceglie il tramonto, ma dura pochi minuti, un lasso di tempo in cui è impossibile imbastire un servizio fotografico. Inoltre nelle ore centrali della giornata i raggi del sole arrivano dall’alto, creando un’ombreggiatura poco piacevole.

La direzione della luce è fondamentale per gestire i chiaroscuri della fotografia, così come l’intensità e la temperatura. Tutti questi criteri possono essere facilmente regolati e aggiustati con strumenti professionali, mentre non se ne ha il controllo se si sceglie di affidarsi a una fonte naturale come il sole. 

<H3> Modelli e/o composizioni di scena </H3>

Infine, devono essere presi in considerazione degli elementi accessori, facoltativi, ma che per certi prodotti potrebbero rivelarsi indispensabili. In base a cosa si vuole fotografare, è possibile chiedere anche l’aiuto di un modello/a, affittare una particolare location o acquistare degli oggetti di scena per abbellire la composizione. Per un negozio di vestiti o gioielli serve qualcuno che li indossi, per prodotti legati a un certo luogo può essere importante contestualizzarli nel momento del loro potenziale utilizzo. Insomma, la parola chiave è creatività: in un servizio “fai da te” ci si può esprimere al 100%, cercando di trasmettere l’essenza del brand e dei suoi prodotti.

Vuoi acquistare uno smartphone ricondizionato? Leggi la guida!

Post correlati